A-24. è tutto pronto per... la neve

A-24. è tutto pronto per... la neve

Pubblicato da Luca Di Giampietro il giorno 15-01-2016   15:30:15
Class, liste nozze - Avezzano, Via Corradini, 163
 

Possibili nevicate, nel fine settimana, sui tracciati autostradali di A24 e A25 che si sviluppano sopra i 200-300 metri. La società concessionaria 'Strada dei Parchì segnala in particolare i tratti compresi fra il bivio di Torano e Colledara/Teramo per l'autostrada A24 e fra Avezzano e l'interconnessione con l'A14 per l'autostrada A25. Possibile, inoltre, il fermo dei Tir con portata superiore a 7,5 tonnellate nella giornata di sabato 16. Per domenica 17 gennaio il fermo dei mezzi pesanti, dalle 9 alle 22, è già previsto con Decreto del Ministero per le Infrastrutture e i Trasporti. «Le nevicate si manifesteranno già dalle prime ore di domani, sabato 16 gennaio, con debole intensità, ma potranno estendersi fino a tutta la giornata di domenica 17 gennaio con intensità variabile ed accumuli complessivi che, nelle tratte di valico, potranno risultare consistenti raggiungendo i 50 centimetri» dice 'Strada dei Parchì. Dalle prime ore di lunedì 18 gennaio è previsto un miglioramento delle condizioni metereologiche. Strada dei Parchi consiglia i Viaggiatori di mettersi in viaggio sulle autostrade A24 ed A25 dopo essersi informati sulle effettive situazioni metereologiche in corso e sulle reali condizioni della circolazione in autostrada. Inoltre, si raccomanda prudenza ai conducenti e si invitano i Viaggiatori ad adottare particolari misure precauzionali tra cui catene a bordo o pneumatici da neve; piccoli generi di conforto a bordo in particolare se si viaggia con bambini; non ingombrare la corsia di emergenza e favorire il passaggio dei mezzi operativi e di soccorso; adeguare lo stile di guida alle condizioni della strada e mantenere opportune distanze di sicurezza dai mezzi che precedono; porre la massima attenzione ai messaggi dei cartelli a messaggio variabile; ascoltare Isoradio (103.3), RTL 102.5 o altre emittenti dedicate per gli aggiornamenti sulla effettiva evoluzione dei fenomeni meteorologici, al fine di poter scegliere eventuali percorsi alternativi.