COMUNE DI AVEZZANO-TAR RIBALTA RISULTATO ELETTORALE

COMUNE DI AVEZZANO-TAR RIBALTA RISULTATO ELETTORALE

Pubblicato da Redazione Antenna 2 il giorno 12-10-2017   18:03:31
Glass Banne lungo

AVEZZANO - Contrapposti stati d'animo hanno caratterizzato la decisione del Tar di L'Aquila di accogliere il ricorso presentato dall'ex sindaco di Avezzano Gianni Di Pangrazio. Soddisfazione è stata manifestata dagli esponenti delle liste che hanno sostenuto Di Pangrazio, delusione, invece, da parte della coazione che ha vinto le elezioni al turno di ballottaggio. Il Tar, ribaltando la decisione del Presidente del tribunale di Avezzano, ha assegnando 13 seggi alla coalizione di centrosinistra e 9 a quella del centrodestra. Così stando le cose, il sindaco in carica Gabriele De Angelis può si governare ma non ha la maggioranza”. Gianni Di Pangrazio, che si trova fuori regione, ha così commentato: "La città ha avuto giustizia!". Il ricorso presentato dall'avvocato Vincenzo Cerulli Irelli si fondava sul fatto che, al primo turno, la coalizione di centrosinistra aveva ottenuto più del 50 per cento dei consensi, anche se al ballottaggio si è imposto il candidato sindaco del centrodestra, Gabriele De Angelis. L'attribuzione dei seggi è avvenuta, dunque, privilegiando la governabilità, ma in modo illegittimo secondo i ricorrenti, visto che i voti raccolti dalla coalizione che ha eletto il sindaco era inferiore rispetto a quella guidata dal sindaco uscente. Il tribunale di Avezzano, infatti, aveva assegnato al centrosinistra 6 seggi su 24, il 25 per cento. Oltre a Di Pangrazio, hanno poi presentato ricorso anche i consiglieri di opposizione Leonardo Casciere e Francesco Eligi. Ora dovrebbe essere convocato, entro dieci giorni, il cnsiglio comunale per una nuova proclamazione degli eletti.
Allo stato degli atti, usiamo sempre il condizionale, dovrebbero prendere posto in consiglio Antonio Di Fabio, Roberto Verdecchia, Gianfranco Gallese, Sonia Di Stefano, Giannino Luccitti e Luigia Francesconi, mettendo così in minoranza l'attuale sindaco. Così, in una nota, Giovanni Di Pangrazio: ”Oggi è stata ristabilita la rappresentatività del Consiglio comunale. I giudici del Tar sono stati rigorosi nel rispetto delle leggi. Abbiamo avuto ragione nel confidare nella giustizia. Siamo pronti ad assumerci le responsabilità e a lavorare per realizzare il programma scelto dalla maggioranza degli elettori, portando a termine i lavori avviati con la dedizione e l'impegno di sempre”. Il sindaco De Angelis, che domani, venerdì, terrà una conferenza stampa alle ore 11.00 nella sala consiliare del Comune, ha affidato al suo portavoce la seguente nota: ”Gli avezzanesi hanno scelto Gabriele De Angelis quale sindaco di una città che non può permettersi di restare senza guida in un momento così delicato. Per noi nulla è cambiato e, pertanto, il sindaco continuerà a governare con rinnovata determinazione, senza perdere un solo minuto in sterili polemiche, nell'interesse esclusivo della città. L'imperativo era e rimane realizzare il programma di mandato che gli elettori hanno premiato a larga maggioranza. E lo farà senza distrazioni, fino alla sentenza del Consiglio di Stato, la cui giurisprudenza è chiarissima: non ci sarebbe elezione diretta del sindaco se il principio di governabilità non venisse garantito. Auspichiamo che l'irresponsabilità di chi, piuttosto che accettare il risultato, ha cercato impercorribili rivincite senza considerare le conseguenze di una fase commissariale, che provocherebbe danni incalcolabili, venga sconfessata dal Consiglio di Stato. In tal caso, ognuno si assumerà le proprie responsabilità.